Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Federigo di Giunta notaio

Imbreviature (1268-1271)

A cura di Laura Neri

Bros.  pp. LIV-295 + 8 tavv. f. t., € 55
CollanaMemoria Scripturarum, 03
SottocollanaTesti latini, 03
anno2006
isbn978-88-8450-219-3
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Il registro di imbreviature notarili di ser Federigo di Giunta, notaio e chierico, che rogò a Siena e nelle comunità rurali che gravitavano intorno alla pieve di Sovicille tra il 1268 e il 1271, è tra i più antichi e integri conservati presso l'Archivio di Stato di Siena. Risalente a un periodo di profondi mutamenti per Siena e per il suo territorio, il protocollo costituisce una preziosa fonte per la conoscenza della vita economica, sociale e istituzionale delle comunità rurali del contado senese nella seconda metà del XIII secolo. Le oltre duecento imbreviature, redatte in un arco cronologico ristretto e relative ad un territorio molto omogeneo e all'epoca densamente popolato - a pochi chilometri dalla città, ai piedi della Montagnola senese -, permettono di osservare da vicino la clientela del notaio, le transazioni economiche che avvenivano nella zona, la vita politica delle varie comunità su cui Siena andava consolidando il proprio controllo, come anche di studiare l'applicazione delle norme giuridiche degli statuti e delle fonti del diritto coeve.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK