Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Agostino Paravicini Bagliani

Le Speculum Astronomiae, une énigme? Enquête sur les manuscrits

Bros.  pp. XIV-194 + 26 tavv. f. t., € 40
CollanaMicrologus Library, 06
anno2001
isbn88-8450-013-3
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Lo Speculum astronomiae, scritto verso la metà del XIII secolo da un autore che dissimula la sua identità, rappresenta un’opera centrale per la storia delle scienze medievali: tremandato da oltre sessanta manoscritti, che ne attestano la vasta fortuna, esso contiene una summa delle dottrine astronomiche e astrologiche del pensiero arabo e greco e, insieme, costituisce una introduzione approfondita e metodologicamente chiara ai problemi fondamentali dell’astrologia (e della magia), in un’epoca in cui questa dsciplina era al centro delle preoccupazioni filosofiche, teologiche e intellettuali della Cristianità. Sulla base dell’esame della tradizione manoscritta, si affronta in questo volume la spinosa questione della paternità dell’opera, attribuita, a partire dal XIV secolo, ad Alberto Magno.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK