Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Dante Alighieri

Epistola a Cangrande

A cura di Enzo Cecchini

Bros.  pp. LII-52, € 18,08
CollanaPer Verba. Testi mediolatini con traduzione, 01
anno1995
isbn88-08-20691-6
EditoreGiunti
Disponibilitàesaurito
noteIl volume, edito da Giunti Gruppo Editoriale, è apparso nella collana Biblioteca del Medioevo Latino, che, dal 1997, prosegue col titolo «Per verba»
  
 stampa scheda
 
   
Tredicesima e ultima tra le epistole latine di Dante secondo il canone fissato da Ermenegildo Pistelli, l'Epistola a Cangrande presenta una struttura singolare che la assimila in qualche misura al genere della lettera-trattato. Il testo di tradizione diretta piuttosto tarda (i più antichi manoscritti pervenutici risalgono alla metà del XV secolo e contengono solo la prima sezione dell'opera, quella più propriamente epistolare) è stato ed è tuttora oggetto di discussioni concernenti la sua parziale o totale autenticità e il valore delle indicazioni che esso offre ai fini dell'interpretazione della Commedia. Questo studio è in primo luogo il frutto di un completo riesame della tradizione, che ha prodotto risultati largamente innovativi e tali da far cadere le più vistose ragioni delle riserve finora avanzate sulla paternità dantesca dell'epistola e sulla possibilità che essa sia stata redatta dal poeta a Commedia compiuta. Il processo che ha condotto alla costituzione del testo critico è rigorosamente documentato nelle pagine introduttive, in modo tale da porre il lettore in grado di valutare, anche con l'ausilio del minuzioso apparato e delle note di commento, la fondatezza di ogni singola scelta.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK