Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 

Il Testamentum alchemico attribuito a Raimondo Lullo

Edizione del testo latino e catalano dal manoscritto Oxford, Corpus Christi College, 244

A cura di Michela Pereira e Barbara Spaggiari

Ril.  pp. CLXIV-632, € 122
CollanaMillennio Medievale, 014
SottocollanaTesti, 06
anno1999
isbn88-87027-47-1
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Il Testamentum, attribuito a Raimondo Lullo, fu composto probabilmente in Inghilterra verso il 1330 da un autore di origine catalana e di formazione medica. L’opera è uno dei primi testi alchemici che veicolano l’idea dell’elixir come medicina dei metalli e dei corpi umani, sviluppando implicazioni teoriche e pratiche già presenti negli scritti di Ruggero Bacone sull’alchimia e, insieme, utilizzando elementi dell’ars lulliana e motivi della ricerca medica di Arnaldo da Villanova. La tradizione del testo, estremamente complessa, viene ora ricostruita sulla base dell’edizione approntata nel 1445 dal canonico inglese John Kirkeby (ms. Oxford, Corpus Christi College, 244), che ne riporta l’originale latino, nonché la redazione catalana probabilmente d’autore, di cui il manoscritto oxoniense è l’unico testimone conosciuto. La ricerca storica e quella sulla lingua della redazione romanza mettono a fuoco la fisionomia dell’autore e il contesto dell’opera che, oltre a essere la più antica del corpus alchemico pseudolulliano, riveste un ruolo di primaria importanza nella tradizione ermetico-alchemica medievale e rinascimentale.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all�uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
adidas superstar stan smith nere superstar scarpe adidas superstar 80s adidas superstar monocolore
OK