Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Rita Librandi - Adriana Valerio

I sermoni di Domenica da Paradiso

Studio e testo critico

Bros.  pp. CLXXIX-172, € 21,5
CollanaSavonarola e la Toscana, 09
anno1999
isbn88-87027-43-9
Disponibilitàdisponibile
noteLa collana è offerta con il 50% di sconto. Il prezzo che appare è quello scontato
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Domenica Narducci, vissuta tra il 1473 e il 1553, nasce nella contrada del Paradiso, presso Firenze, e, dopo le prime esperienze religiose, nel 1501 prende i voti di terziaria domenicana. Fonda il monastero della Santa Croce (o della Crocetta) e ottiene, nel 1515, l’approvazione di Leone X. Tra le mura del convento, Domenica recita i propri Sermoni, di fronte al pubblico delle consorelle, cui ben presto si aggiungeranno, grazie alla fama e all’autorità accresciute intorno alla sua figura, laici e religiosi fiorentini sempre più numerosi. Che le prediche in volgare pronunciate da una donna, in anni così cruciali e difficili per la Chiesa, siano pervenute fino a noi, per di più nella prima trascrizione fattane dal padre confessore, è un fatto del tutto eccezionale, ma ancor più eccezionale è la natura stessa dei Sermoni, che non si limitano a esporre, com’era più consueto nella letteratura mistica femminile, le esperienze visionarie di Domenica, ma si cimentano direttamente nell’esegesi biblica. Dei Sermones (1515-1534) si offre ora per la prima volta l’edizione critica fondata sulle trascrizioni di Francesco Onesti da Castiglione, che si conservano nel manoscritto L dell’Archivio della Santa Croce in Firenze.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK