Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Pietro da Eboli

De Euboicis aquis

Edizione critica, traduzione e commento a cura di Teofilo De Angelis

Ril.  pp. IV-222; 8 tavv. f. t., € 52
CollanaEdizione Nazionale dei Testi Mediolatini d'Italia, 49
SottocollanaSerie II, 24
anno2019
isbn978-88-8450-825-6
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
sito dell’«Edizione Nazionale dei Testi Mediolatini d’Italia»  
 
   
Il De Euboicis aquis (già conosciuto con il nome di De balneis Puteolanis o De balneis Terrae Laboris) è un’opera del poeta Pietro da Eboli (1160 ca.-1220?). Si tratta di un poema medico-didascalico, composto da 31 epigrammi e molto probabilmente dedicato all’Imperatore Enrico VI di Svevia, nel quale il poeta celebra le proprietà curative delle fonti termali che si trovano sulla costa della Campania di fronte al golfo di Pozzuoli, sul territorio denominato Campi Flegrei.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK