Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Ludovico Romani

De casu Caesenae

Edizione critica, traduzione e commento a cura di Attilio Grisafi

Bros.  pp. LXXXVI-70, € 36
CollanaTeatro Umanistico, 13
anno2014
isbn978-88-8450-529-3
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Il De casu Caesenae, tragedia latina in prosa composta da Ludovico Romani da Fabriano, si presenta come un lungo dialogo tra quattro personaggi, all'indomani del terribile saccheggio subíto da Cesena nel 1377. Alla commovente rievocazione dei fatti accaduti si sovrappone l'intento di denuncia contro la corruzione della Chiesa. Sotto il profilo linguistico e stilistico, il De casu Caesenae risulta influenzato dalle opere di Seneca e dall'Eneide di Virgilio, ma notevole è anche la presenza di formule e metafore appartenenti al lessico biblico e perfino a quello comico. La presente edizione si fonda sui cinque manoscritti che tramandano il testo della tragedia per intero e su un frammento tramandato indirettamente in un passo del Caos di Giuliano Fantaguzzi. Il testo latino è corredato di traduzione italiana a fronte e seguito da note di commento.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK