Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 

Platonis Gorgias Leonardo Aretino interprete

A cura di Matteo Venier

Ril.  pp. VIII-422, € 68
CollanaIl Ritorno dei Classici nell'Umanesimo, III.7
SottocollanaTraduzioni, 07
anno2011
isbn978-88-8450-408-1
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Il 1 novembre 1409, Leonardo Bruni, da Pistoia, inviava a Niccolò Niccoli, in Firenze un manoscritto contenente la sua appena compiuta traduzione latina del Gorgia e, con breve lettera d'accompagnamento, sollecitava l'amico a trarne rapidamente copia. Per la fortuna del dialogo platonico, di cui la cultura medievale latina aveva conosciuto in modo vago e indiretto solo alcune tematiche, si trattò di un evento decisivo: la versione bruniana ebbe infatti immediata e ampia diffusione, lasciò importanti tracce nell'opera di trattatisti del Quattrocento (tra cui Poggio Bracciolini, Leon Battista Alberti, Matteo Palmieri) e decisiva fu l'influenza che esercitò sulla più tarda versione del Gorgia compiuta da Marsilio Ficino. La traduzione del Bruni interessa anche per l'innovativo carattere stilistico: è infatti esempio di uno tra i primi tentativi di restaurare la lingua latina secondo i canoni del nascente ciceronianesimo.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all�uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
adidas superstar stan smith nere superstar scarpe adidas superstar 80s adidas superstar monocolore
OK