Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 
Alberico di Montecassino

Breviarium de dictamine

Edizione critica a cura di Filippo Bognini

Ril.  pp. CC-199, € 62
CollanaEdizione Nazionale dei Testi Mediolatini, 21
SottocollanaSerie I, 12
anno2008
isbn978-88-8450-265-0
Disponibilitàdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Alberico di Montecassino (nato intorno al 1030 e vivo non oltre il 1098-99), attivo presso il cenobio cassinese in età desideriana, può essere annoverato tra le più significative personalità che animarono lo scenario storico-culturale italiano nella seconda metà del sec. XI. Dotta e multiforme è la produzione letteraria a lui riconducibile: all'attività di agiografo e polemista egli affiancò quella di insegnante, esercitando un magistero che aveva tra i suoi cardini discipline quali grammatica, retorica e prosodia. Degli scritti che conservano memoria delle lezioni albericiane il più dibattuto è stato senza dubbio il cosiddetto Breviarium, che il maestro intendeva come "manuale di base" per i suoi allievi: una eterogenea raccolta di trattati retorico-grammaticali (accomunati dalla medesima origine scolastica), nella quale appaiono, per la prima volta, i caratteri fondamentali dell'ars dictaminis, destinata a divenire uno dei generi peculiari della successiva letteratura mediolatina. I precetti relativi alla composizione dell'epistola confluiti nel corpus del Breviarium hanno diviso la critica: alcuni studiosi hanno individuato nel maestro cassinese il vero e proprio iniziatore della dottrina epistolografica, altri hanno negato ad Alberico tale paternità, attribuendola invece alla scuola bolognese della prima metà del sec. XII. Il dibattito sui legami tra il Breviarium e le origini dell'ars dictaminis, tuttavia, non si è mai potuto avvalere di un testo completo e affidabile: a sanare questa lacuna si propone qui la prima edizione critica del corpus, corredata da note di commento, analisi delle fonti e ricognizione della fortuna del manuale nelle principali artes italiane della prima metà del sec. XII (Adalberto Samaritano, Ugo da Bologna, Enrico Francigena, Aurea-Gemma-Gruppe e Precepta prosaici dictaminis).
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all’uso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
OK