Cerca 
 Ricerca Autori medievali
 
 precedente        
         
 

Aegidii Romani Opera Omnia. II.13. De formatione humani corporis in utero

A cura di Romana Martorelli Vico

Bros.  pp. VIII-255, Ç 58
CollanaCorpus Philosophorum Medii Aevi. Testi e Studi, 22
anno2008
isbn978-88-8450-292-6
DisponibilitÓdisponibile
  
 aggiungi al carrello |  stampa scheda
 
   
Nella produzione di Egidio Romano, quest'opera si colloca senza dubbio in posizione eccentrica. Si tratta di un lavoro composto su commissione, su di una materia di per sÚ inusuale per gli interessi del teologo 'ufficiale' dell'ordine di Sant'Agostino e del metodico commentatore di Aristotele. La materia medica trattata con i suoi continui rimandi ad argomenti che Egidio stesso definisce "obscena sunt sensibus" sembrerebbe lontana dalle 'sottili' trattazioni dell'essere e dell'essenza che il teologo-filosofo Ŕ solito affrontare. Ma l'embriologia medievale dopo l'acquisizione degli scritti biologici di Aristotele aveva assunto forti risvolti filosofici, addirittura metafisici. Egidio prende posizione in modo originale e, pur non essendo opera di un professore di medicina, la sua opera ebbe subito una straordinaria fortuna nell'ambiente medico, tanto da far rientrare il De formatione a pieno titolo nella storia della medicina scolastica.
     
     
         
Questo sito utilizza Cookies per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi. Proseguendo la navigazione acconsente all´┐Żuso dei Cookies (informativa estesa)
We use cookies to enhance your visit. By continuing to browse the site you approve our Cookie Policy
adidas superstar stan smith nere superstar scarpe adidas superstar 80s adidas superstar monocolore
OK